info@rpadvisor.it

Security Manager

Risk Management:
misurare il rischio per prevenire i danni

Cyber Crime, eventi climatici, incertezza economica: sono solo alcune delle minacce che preoccupano le aziende, ma per prevenirle serve una misurazione oggettiva dei rischi.

In quest’ultimo anno, caratterizzato dall’emergenza sanitaria, dall’evoluzione tecnologica e dall’aumento degli attacchi informatici, le aziende hanno compreso l’importanza della risk management. In un contesto sempre più mutevole, l’analisi, la valutazione e la mitigazione dei rischi è un fattore fondamentale per le aziende.

Risk Management: Una questione culturale

Nonostante questo, molte aziende italiane non hanno ancora compreso o non si sono adeguatamente attrezzate per una corretta pianificazione e gestione dei rischi. Fatta eccezione per le grandi aziende, dove il Risk Manager affianca il direttivo, nelle piccole medie imprese, ma anche nella pubblica amministrazione, questa figura professionale è spesso carente.

In alcuni casi, i datori di lavoro e i manager non hanno ancora compreso i benefici del Risk Management, considerandolo unicamente come un ulteriore costo per l’azienda. In questo approccio traspare un importante gap culturale, tutt’al più che i danni che possono conseguire a un attacco informatico o a un incidente ambientale possono essere maggiormente rilevanti.

Ed oltre ai risvolti economici, i danni comportano anche gravi ripercussioni sul piano reputazionale e d’immagine, minando le basi della sua crescita

Risk Management: L’importanza dei dati

Ad oggi le organizzazioni e le società possiedono un enorme quantitativo di dati e informazioni, quali report di settore, analisi di mercato, sondaggi sui consumatori, etc. sui quali costituire i processi decisionali di un’azienda.

Questo accade in molti ambiti, dal marketing alle risorse umane. Lo stesso discorso vale anche per il Risk Management. Una corretta analisi e valutazione dei rischi non deriva da una valutazione arbitraria e soggettiva circa le probabilità che un evento futuro si verifichi, ma dall’analisi oggettiva dei dati e delle informazioni disponibili.

Il metodo quantitativo si basa sull’utilizzo di banche dati e modelli predittivi per analizzare le probabilità di rischio. In questo modo è possibile individuare i principali pericoli e intervenire in modo mirato, pianificando un piano dettagliato e preciso di prevenzione e riduzione dei rischi in azienda.

Lo studio e la progettazione di procedure ed infrastrutture adeguate, consentono di ridurre i rischi per la sicurezza dei beni e delle risorse umane e ottimizzano il funzionamento dell’azienda.

GRC: cos’è e perché è importante in azienda

GRC è l’acronimo di Governance, Risk Assessment e Compliance e include le funzioni fondamentali per aumentare la competitività dell’azienda sul mercato.

Governance, Risk Assessment (ossia, Valutazione del Rischio) e Compliance (Conformità Normativa) sono tre funzionalità indispensabili per gestire in modo integrato e completo risorse umane, processi e tecnologia in azienda, allineandoli agli obiettivi di business. Queste tre discipline, messe insieme, consentono di ottimizzare i processi, migliorare l’organizzazione aziendale e ridurre i rischi.

Risk Assessment e Compliance: cosa sono

Per Risk Assessment si fa riferimento alla determinazione quantitativa e qualitativa del rischio associato ad una situazione definita e a una minaccia conosciuta.  Per Compliance s’intende la conformità a determinate norme, regole o standard.

Risk Assessment e Compliance sono due elementi che vanno a braccetto e, combinandosi con la Governance, provvedono alla sicurezza dei processi aziendali, del patrimonio e del valore intrinseco all’impresa. Valutazione del rischio e Compliance sono oggi, di fatto, talmente integrati ed amalgamati tra di loro, da essere diventati un’unica funzione aziendale. Di conseguenza, un’attenta ed accurata gestione del rischio garantisce anche una buona conformità normativa. 

L’importanza della Governance

La Governance indica le modalità in cui un’azienda viene gestita e controllata. Essa consiste in una serie di politiche e procedure interne per gestire e monitorare i requisiti dell’organizzazione, con lo scopo di raggiungere gli obiettivi di business. Il processo di Governance prevede specifiche funzioni, ruoli e responsabilità, espresse in modo chiaro e facilmente accessibili a tutti i dipendenti all’interno dell’organizzazione, con l’obiettivo di aumentare la velocità dei processi decisionali, dell’azione e dei risultati dell’organizzazione.

Una Governance virtuosa costituisce un valore aggiunto per l’azienda e si va ad aggiungere alla capacità di garantire la performance economica aziendale anche nel periodo medio-lungo. In caso contrario dovrà essere rivista e corretta per raggiungere risultati migliori. La Governance si combina perfettamente con la Valutazione del Rischio e la Compliance e insieme formano un vademecum chiaro per aumentare la competitività aziendale..

Siamo una valida risorsa che affianca la vostra azienda nel contrastare le minacce al patrimonio e alle risorse umane, grazie al nostro team di professionisti esperti in piani di Security Management e Risk Assessment.

Scopri tutti i nostri servizi

Altre aree tecniche in cui operiamo

SECURITY
PRIVACY
D-LGS 231/2001

RP Advisor Srl
P.iva 09694750960
REA: CO – 415782 

Contatti

Como: Via Padre Masciadri 2H Mariano Comense

Milano: Via San Pietro all’Orto 9

Roma: Via Nazionale 214

info@rpadvisor.it
+ 39 031 2250748